lunedì 24 dicembre 2012

Little snowballs. Wishing you Merry Christmas.



Finora vi ho raccontato tante cose sul ‘mio’ Natale. Potremmo dire tutto.
In realtà però c’è una cosa che non vi ho detto, o comunque che non ho sottolineato particolarmente, ma che non posso tralasciare. La neve. Sì, proprio Lei.


La protagonista, se vogliamo, del mio Natale. Sono nata e vissuta in montagna, credo lo abbiate capito. Sono sempre stata abituata a questo manto candido e soffice, che copre i tetti delle case, i boschi, le cime. L’inverno da me è così, con tanta neve, sebbene ci siano rare eccezioni, tutto è bianco. E’ un po’ come nei film natalizi. I paesini piccoli addobbati con luci e alberelli, canti di Natale per le vie, qualche banchetto con il Vin brulè o tè caldo, e fiocchi perfetti di neve cadono dolcemente sul paesaggio.
Un Natale senza neve quindi, per me, non esiste. Quando ero piccola credevo non fosse possibile. Pensavo che dappertutto, almeno per il 25, qualche fiocco cadesse dal cielo. Fatta eccezione per l’Australia; lì sapevo che si festeggiava in spiaggia ;)
Poi però crescendo, ho capito tante cose, ovviamente. Anche nella mia magica valle, alcuni anni, accadeva ‘come in città’.
Ricordo come fosse ieri, quel Natale, di non molti anni fa. Ero già grandicella, effettivamente. Era La Vigilia di Natale, e non c’era un filo di neve. Tutto era grigio, cupo, quasi tetro. Era insignificante.
La gioia e l’emozione che mi accompagnava da sempre in quel giorno speciale, mi aveva abbandonato, non riuscivo a capire. Tutto era pronto, come al solito avevo aiutato nei preparativi, io e mia sorella ci eravamo pettinate a vicenda, e con il mio vestitino rosso, guardavo delusa fuori dalla finestra. Il cielo non sembrava dare segnali. Una certa ed improvvisa malinconia mi aveva assalito, avevo perso ogni speranza.
Eravamo arrivati dai nonni, pronti per la festa, ed ero scesa dall’auto. Mi ero fermata un attimo fuori, da sola, avevo chiuso gli occhi e ho respirato a fondo. Nel mio profondo continuavo a desiderare quella cosa, volevo ci fosse, anche quell’anno.
Dopo poco, avevo riaperto gli occhi e incredula avevo fissato il cielo. Piccole palline  bianche stavano danzando nel buio della sera, leggere scendevano sul naso e sui capelli. In quel momento tutto era cambiato. La felicità e l’atmosfera natalizia mi avevano di nuovo avvolto in un caldo abbraccio, avevo capito che non c’erano dubbi, che tutt’ora non so spiegare il perchè, ma che a Natale c’è qualcosa di magico,  sarà sempre così.




Queste piccole delizie esprimono a pennello la mia passione per la neve. Sono appunto mini palle di neve, che ricordano i pomeriggi trascorsi a giocare con i miei amichetti, pupazzi di neve con il nasone lungo (la famosa carota), i bottoni e la sciarpa rossa. Biscotti friabili e burrosi, alle nocciole tostate, dal profumo inebriante, caduti in un mucchio di zucchero a velo. Non potrei desiderare di meglio. Nell’appuntamento con il tè di Natale, la famiglia riunita, la stanza calda ed accogliente, si gustano questi piccoli gioielli. Ed io, ancora una volta, ricordo quella sera fatata, quando ho capito che tutto è possibile, se lo desideri con il cuore.

Auguro a tutti voi un Felice e Sereno Natale!
Con tanta, anche se immaginaria, neve ;)




Palline di neve (dolci)
tratta da Sale & Pepe living, dicembre 2012

per circa 40 -45 palline

Ingredienti:
260 g di farina bianca
65 g di nocciole tostate
225 g di burro
30 g di zucchero a velo + una grande quantità per rivestire i biscotti

Togliere 2 cucchiai di farina dai 260 g e frullarli con le nocciole nel mixer, senza ridurle in poltiglia, ma lasciandole piuttosto grezze. Montare in una ciotola il burro con i 30 g di zucchero a velo, fino ad ottenere una crema soffice e spumosa. Unire la farina restante e per ultime le nocciole tritate.
Avvolgere l’impasto ottenuto formando una palla liscia nella pellicola, farla riposare al fresco per almeno un’ ora.
Trascorso questo tempo, lavorare velocemente l’impasto e formare delle piccole palline di circa 15 g l’una. Allinearle sulle teglie rivestite di carta da forno, distanziandole. Porle al fresco nuovamente per un quarto d’ora, poi infornarle a 160° per 15-20 minuti. Quando la base sarà dorata leggermente, saranno pronti. Toglierli dal forno e lasciare intiepidire appena, poi, tuffare i dolcetti in una terrina con generoso zucchero a velo. Rotolare le palline, fino a rivestire l’intera superficie. Far raffreddare completamente.

Note:
-          Potete conservare i biscotti fino a due settimane in un contenitore a chiusura ermetica, e quindi (anche se siamo in ritardo) regalarli ad amici o fare piccoli pacchettini, per qualsiasi occasione.
-          se desiderate che lo zucchero a velo copra interamente il dolcetto, spennellatelo una volta freddo con burro fuso e poi rotolatelo nello zucchero. Si attaccherà con più facilità, per un effetto ‘mat’ ;)
-          potete mettere ogni biscotto in formine di carta per cioccolatino, come veri dolcetti monoporzione.












16 commenti:

  1. Buon Natale anche a te ^__^!
    E l'idea delle palline di neve è davvero carina :D!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Satsuki :)
      Ancora tanti auguri!
      M.

      Elimina
  2. Meravigliose palline di neve!
    Auguri,
    Cri

    RispondiElimina
  3. Buonissime e davvero belle!!!
    Sai cosa mi ha detto la mia 'piccolina' questa mattina guardando fuori dalla finestra? 'Ma è Natale...dov'è la neve mamma?..la neve ci deve essere a Natale..'...che dire, capisco il tuo post ;-)
    Ti auguro con tutto il cuore un felice Natale, da passare con le persone a te più care! Un abbraccio! Roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Robi! Ti ringrazio ;)
      che dolce la tua piccola, un piccolo fiocco di neve, come lo ero io :)
      Dolci auguri anche a te e alla tua famiglia!
      un bacione
      M.

      Elimina
  4. Auguri di cuore Marti bella, spero che tutto sia magico per te :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ile:) sì lo è ;)
      un bacio grande
      M.

      Elimina
  5. Credo che solo la neve abbia il potere di rendere ogni cosa piu' bella, Martina ti auguro un bellissimo Natale! Auguri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mari, hai proprio ragione. E' quello il potere della neve. <3
      Un abbraccio grande, grazie infinite, e
      un dolce Natale anche a te!
      M.

      Elimina
  6. Adoro la neve, e quell'atmosfera che descrivi così bene, anche se da noi molto raramente nevica a natale (anche se quando nevica, nevica parecchio!!!)..
    Ti auguro feste bellissime, e un anno pieno di neve e cose soffici di ogni genere!
    Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ross cara:)
      Io auguro lo stesso a te :)
      un abbraccio grande,
      M.

      Elimina
  7. Buon Natale dolcissima Marty ^_^
    Sai bene quanto anche io ami la neve e il posto magico in cui vivi!!! E' un posto che ti fa credere davvero che tutto sia possibile e ti auguro che ogni desiderio si realizzi...proprio come quel giorno in cui la neve, alla fine, è arrivata!!!
    un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì è vero, lo so bene quanto ti piace ;)
      e il posto magico, ormai anche tuo, è speciale :)

      Grazie per tutto Silvia,
      un bacio grosso
      M.

      Elimina
  8. Ciao! Passando di qua ho trovato un blog davvero dolce! Io ho sempre sperato nella neve a Natale ma vivendo in Liguria è quasi sempre rimasto un sogno. I tuoi biscottini sembrano buonissimi, fanno di sicuro bella figura in un pacchetto regalo! Buone feste e a presto! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta su Me and food:) Buone feste anche a te ;)
      ti ringrazio tanto per i bei complimenti,sei molto gentile e mi fa molto piacere :)
      i biscotti sì sono una favola, e per la neve, beh diciamo che per quanto l'adori, e non sia capace di vivere senza, ogni tanto, ti confesso, anche io ho voglia di mare, e di caldo ;) ora no però. Solo tanta tanta neve :D

      Ti aspetto ancora, a presto
      M.

      Elimina