lunedì 10 marzo 2014

Portland (OR).




Immaginavo di mangiare queste quesadillas in un picnic. Sì, uno dei miei leitmotiv “narrativi” preferiti.
Con gli amici, di sempre. Un tavolo basso, preso ad un mercatino vintage di Portland, apparecchiato in un'affascinante e caratteristica (terribilmente strampalata) maniera. Con bicchieri, posate e piatti spaiati, anch'essi di un mercatino dell'antiquariato. I taglieri di legno antichi, una tovaglia di cotone leggermente stropicciata beige e tovaglioli ricamati a mano. Un vaso sbeccato con peonie fresche, al centro. Bianche, rosa pallido e fucsia. Un telo e qualche cuscino sparso dove sedere. Qualche istantanea di una polaroid. Il cestino di vimini con la tracolla di pelle. La birra fredda, doppio malto, belga.
Su un prato verde, ovviamente. Con l'erba un po' alta, incolta.
Non troppo lontano dal faro però. Quasi a picco sul mare dell'Oregon. 



 

Un pranzo primaverile, fresco ma deciso. L'aria ancora frizzante in una splendente giornata di sole, con un cappello di paglia in testa e la brezza dell'oceano sulle braccia scoperte.
Queste piccanti quesadillas di pollo e patate dolci (non la batata, la patata americana) accompagnate da una guacamole speciale e da una salsa a freddo di pomodoro e cipolla.

Solo cose semplici e sincere.
Come un sorriso, uno sguardo.

...

Avevo voglia di raccontarvi una storia, oggi. Così, semplicemente.
Immagini che prima disegno in testa, poi trascrivo su un taccuino nero, o rosso.
Su una panchina, ancora immersa dalla neve, a 2600 m.
E per un attimo, uno solo, mi sento in cima al mondo.





Quesadillas con pollo e patate dolci (+ guacamole speciale e salsa fredda al pomodoro)
la ricetta è di Jamie (magazine, gennaio '14), le dosi e il procedimento li ho modificati io

ingredienti:

per le quesadillas:

2 patate dolci
metà cipolla rossa, pelata
2 peperoncini rossi freschi, tritati e privi di semi
1 cucchiaino di peperoncino in polvere (o a scaglie)
1 petto di pollo
1 cucchiaino di paprika dolce
1 cucchiaino di cumino in polvere
4 tortillas di farina
50-60 g di formaggio tipo cheddar o emmenthal
1 manciata di coriandolo fresco tritato
olio evo
sale

per la salsa*:

l'altra metà della cipolla rossa, pelata
6 pomodori (a vostra scelta)
1 peperoncino fresco, tritato e privato dei semi
1 manciata di coriandolo fresco, tritato
olio evo
sale


per la guacamole speciale:
2 avocado maturi (al punto giusto)
1/3 della salsa*

Per prima cosa, preparare il mash di patate dolci. Preriscaldare il forno a 180°. Pelare le patate dolci, lavarle, tamponarle e tagliarle a cubetti. Metterle in una teglia con un filo di olio, condire leggermente con sale e pepe e cuocere in forno. Nel frattempo tagliare a spicchi sottili la cipolla. Quando sono trascorsi 20-30 minuti dall'inizio della cottura delle patate, aggiungere alla teglia le cipolle, il peperoncino (sia fresco che in polvere/scaglie) e ancora un filo d'olio. Mescolare ed infornare di nuovo per ultimare la cottura di ulteriori 20-30 minuti ( le patate devono essere ben arrostite ma morbide e non eccessivamente croccanti). Quando le patate saranno pronte, lasciar da parte e preparare le salse di accompagnamento.

Per la salsa al pomodoro a freddo, tritare finemente i pomodori e l'altra metà della cipolla rossa. In una ciotola mescolarli con il peperoncino fresco e il coriandolo fresco. Condire con un filo d'olio e un pizzico di sale. Assaggiare ed aggiustare eventualmente.

Per la guacamole speciale, pelare gli avocado e tagliarli a pezzi. Metterli in un mixer da cucina con un terzo della salsa a freddo preparata prima, azionare la macchina per ottenere una purea densa e omogenea.

Far riposare le due salse al fresco.

Recuperare le patate+cipolle, che si saranno quasi raffreddate e passarle al mixer per creare il mash, un purè.

Per il pollo, tagliare il petto a pezzi medi o a striscioline e metterlo in una pirofila. Condire con dell'olio, la paprika, il cumino, il peperoncino fresco, un pizzico di quello in polvere. Mescolare e salare leggermente. Lasciar marinare per almeno 10-15 minuti.
Cuocere poi la carne in una padella antiaderente poco oleata, aggiungendo anche la marinatura, arrostendo la carne in modo che si crei una crosticina esterna, ma che l'interno rimanga morbido e non stopposo.

Quando anche la carne è pronta, preparare le quesadillas. Prendere una tortilla, spalmarci sopra uno strato di mash, aggiungere qualche bocconcino di pollo, grattugiarci una generosa dose di formaggio e una spolverata di coriandolo fresco. Chiudere con un'altra tortilla e continuare con lo stesso procedimento fino ad esaurire gli ingredienti.

Nella stessa padella del pollo, pulita con un po' di carta assorbente, tostare le quesadillas per 2-3 minuti per parte, fino a che diventano croccanti e dorate e il formaggio si è leggermente sciolto.

Tagliare le quesadillas a spicchi e servire con le salse.



Note:
  • potete servire le quesadillas anche a freddo. Perderanno un pochino il loro carattere leggermente filante (formaggio), ma sono buonissime anche a temperatura ambiente. Sono, appunto, un'ottima idea per i primi picnic primaverili fuori porta.
  • la ricetta è semplicissima, la preparazione è un po' lunga ma assolutamente facile. L'importante è organizzarsi e se seguirete il mio procedimento non avrete nessun problema.
  • Nell'insieme il piatto è decisamente piccante (d'altronde è una ricetta messicana no?! ;)) essendoci il peroncino (fresco e in polvere) sia nella carne, che nelle patate e anche nella salsa a freddo. Ovviamente le dosi possono essere personalizzate: diminuite o aumentate a seconda dei vostri gusti. Se i vostri commensali non amano il piccante, non occorre dirlo, cambiate programma e ricetta :P)
  • gli avocado della guacamole devono essere maturi al punto giusto, sono la chiave della buona riuscita della salsa. Il mio consiglio è di aspettare (non troppo, altrimenti saranno inutilizzabili) e di cercare un prodotto valido. Purtroppo non è sempre facile, per questo vi consiglio di rinunciare alla salsa se non trovate gli avocado giusti. Credetemi: meglio restare senza guacamole piuttosto che prepararne una immangiabile! ;)


    English version:

    I was imaging me eating these quesadillas in a picnic. Yep, one of my fav “narrative” leitmotiv. With friends, those most important ones. A short table, bought in a vintage market of Portland, set with a fascinating and characteristic (terribly odd) way. With unpair glasses, cutlery and plates, everything also coming from a antique market. Old wood cutting boards, a lightly creased beige cotton tablecloth and hand-embroidered napkins. A chipped vase with fresh peonies, in the middle. White, light pink and fuchsia. A cloth and some scattered pillows where to sit. Some snap-shots with a polaroid. A wicker basket with the leather shoulder strap. A cold belgian beer, double malt.
    On a green lawn, obviously. With high and fallow grass.
    Not too far away from the lighthouse. Almost sheer over the sea of Oregon.

    A spring lunch, fresh but strong. The still sparkling air in a shiny sunny day, with a straw hat on the head and the ocean breeze on bare arms.
    These spicy quesadillas with chicken and sweet potatos (they're not american potatos) served with a special guacamole and a cold salsa made with tomatoes and onions.

    Only simple and honest things.
    Like a smile, a gaze.


    I felt like writing a story, today. Easily.
    Pictures that I first draw in head and then I write down in a black or red notebook.
    On a bench, still immersed from lots of snow, on 2600 m.
    And for an istant, just one, I feel on the top of the world.



    Quesadillas with chicken and sweet potatoes (+ special guacamole and cold salsa with tomatoes and onions)
    the recipe's is from Jamie (magazine, January '14), doses and method are modified by me

    Ingredients:

    for quesadillas:
    2 sweet potatoes
    a half red onion, peeled
    2 fresh red peppers, minced and without seeds
    1 tsp ground hot pepper or chili flakes
    1 chicken breast
    1 tsp sweet paprika
    1 tsp ground cumin
    4 flour tortillas
    50-60 g cheese (cheddar or emmenthal)
    a handful fresh coriander, minced
    evo oil
    salt

    for the salsa*:

    the other half of the red onion, peeled
    6 tomatoes (the type you like most)
    1 fresh red pepper, minced and without seeds
    1 handful fresh coriander, minced

    for special guacamole:

    2 ripe avocados (at the right point)
    1/3 of the salsa*

    First prepare the sweet potatoes mash. Preheat the oven to 180°. Peel the potatoes, wash, dry and cut them into pieces. Put them in a tray with a line of oil, season a bit with salt and pepper and cook in oven. In the meantime cut the onion into thin wedges. After 20-30 minutes of cooking, add the onion, the pepper (both fresh and ground) to the potatoes and another line of oil. Mix all and go on with the oven cooking for other 20-30 minutes (potatoes should be well roasted but at the same time soft and not extremly crunchy). When potatoes are ready, let them aside and prepare the salsas.

    For the cold salsa with tomatoes and onions mince finely tomatoes and the other half of the red onion. Mix them in a bowl with the fresh pepper and the fresh coriander. Season with a line of oil and a pinch of salt. Taste and adjust if necessary.

    For the special guacamole, peel avocados and cut them into pieces. Put them in a blender or a food processor (mixer) with a third of the before prepared salsa and mix until you get a thick and homogeneous mash.

    Let the two salsas rest in a cold place.

    Recover the potatoes+onions (almost cooled) and mix them in the blender to create the mash.

    For the chicken, cut the meat into medium pieces or into little strips and put it in a pan. Season with the oil, then add paprika, cumin, fresh pepper and a pinch of ground red pepper. Mix and salt a bit. Let it marinate for almost 10-15 minutes.
    Cook it in a pan with a few oil and the marinade liquid too. Roast the meat until you have an external crust but the inside part has is soft and absolutely not gristly.

    When also the chicken is ready, prepare the quesadillas. Take one tortilla, spread a layer of sweet potatoes mash over it, add some piece of chicken, grate a huge dose of cheese and a wipe of fresh coriander. Close with an other tortilla on the top and go on until you finish your ingredients.

    In the same pan you cooked the chicken, cleaned with a bit of blotting paper, toast the quesadillas for 2-3 minutes for each side, until they get golden and crispy and cheese is lightly melted.

    Cut quesadillas into wedges and serve with the salsas.

    Notes:

  • You can also serve quesadillas cold. They'll lost a bit their stringy character (cheese) but they're great served at room temperature. They're right an awesome idea for the first outdoors spring picnics.
  • The recipe's so easy instead the preparation is a little long but absolutely simple. The important thing is to organize all, if you'll follow my procedure you won't have any problems.
  • The plate is definitely spicy (it's a mexican recipe, right?! ;) ) because of the presence of pepper (fresh and ground) both in the meat and in the potatoes, oh, and in the cold salsa too. Obviously you can personalize the doses: reduce or increase red pepper as you like. If your tablemates don't like spicy food, goes without saying, change the plan and the recipe :P)
  • avocados have to be ripe at the right point, they're the key for the good success of the salsa. My advice for you is to wait (not too much, otherwise they'll become useless) and to look for a good product. Unfortunately that's not so easy, I know. For this I suggest to renounce to the salsa if you don't find the right avocados. Trust me: it's better without guacamole than with an uneatable one! ;)

6 commenti:

  1. Posso partecipare a questo pic nic? Un'immagine magnifica!
    Con queste quesadillas e la birra fresca è tutto perfetto!
    Un bacio, Cri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) grazie!
      Sì, tutto perfetto! ;)
      a presto,
      M.

      Elimina
  2. <3 bellissimo tutto.... ciao splendida!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Babs :)
      Grazie mille cara!
      bacio
      M.

      Elimina
  3. não conhecia esta sugestão mas ficou fantástica que vontade de fazer mas confesso que parece ser dificil.

    beijinhos

    RispondiElimina
  4. Hey Sandra!
    Glad you liked the idea and the recipe! :) If I were you I wouldn't be so scared about the method! ;)
    As I said in the notes it's not so quick to prepare, but it's easy if you follow the advices and tips I gave you!

    I can guarantee it really worth it ;) trust me! :)

    thank you as usual,
    beijinhos
    M.

    RispondiElimina